Céline Aulit – Dalla traccia alla causa

#

Oggi è provato: i traumi sessuali imprimono i loro marchi nel DNA che, di ritorno, ne forgia la causa. Adesso il Reale si trova iscritto nel nostro patrimonio genetico o neuronale e può essere radiografato. All’inconscio come macchina che cifra si sostituisce il discorso della cifra che tenta di rinchiudere il godimento in un circuito neuronale. Dal momento in cui il Reale non si eleva più come ostacolo con il quale saperci fare via il sintomo, come Neus Carbonell evidenzia, il soggetto, nella sua singolarità, diventa allo stesso tempo una specie in via di estinzione, paragonabile a tutte le altre.

D’altra parte, questa presa in conto del Reale è ciò che oggi scava un divario sempre più profondo tra la psicoanalisi e la psicologia, che ha più che mai «deciso di adottare le vesti del discorso della scienza»[1] e di entrare così nel mondo del quantificabile, della valutazione. Ciò che Hélène Bonnaud rileva a questo proposito mi sembra molto illuminante: il cervello diventa il principale responsabile delle sofferenze dell’essere parlante, sottraendogli così ogni possibilità di avviare la macchina significante attorno al suo godimento.

L’avrete capito, a-kephalos è il nome della Newsletter che ci condurrà fino al Congresso Pipol 9 che avrà luogo il 13 e 14 luglio prossimi, dal titolo «L’inconscio e il cervello: niente in comune». Certo, sarete condotti attraverso i corridoi oscuri di questo nuovo discorso, soprattutto via la rubrica che vi propone una radiografia delle neuroscienze, ma in particolare vi sentirete parlare di inconscio interrogando il posto della pulsione o raccogliendo le testimonianze degli analisti che sono arrivati alla fine dell’esperienza.

I primi quattro numeri di a-kephalos vi proporranno alcuni testi appassionanti scritti dai nostri corrispondenti dai quattro angoli dell’Europa. Per conoscere le linee che costituiranno la struttura del Blog, vi invito a tuffarvi nell’argomento redatto da Yves Vanderveken, direttore del Congresso Pipol 9. Aspettiamo con entusiasmo i vostri contributi di 3000 battute al seguente indirizzo : a.kephalospipol9@gmail.com

[1] Miller J.-A., «L’orientation lacanienne. Tout le monde est fou» (2007-2008), insegnamento pronunciato al dipartimento di psicoanalisi dell’Università Parigi VIII, lezione del 5 dicembre 2007, inedita.

Traduzione di Marianna Matteoni

Print Friendly, PDF & Email

This post is also available in: Francese Inglese Spagnolo